Meetic.it: il motore di ricerca per single

Meetic.it è un servizio di incontri online francese che nasce nel 2001 da un’idea di Marc Simoncini. L’escalation di questo sito è stata davvero impressionante, tant’è che già dopo sei anni, il marchio poteva vantare più di 500.000 abbonati. Un numero che appare irrilevante, se confrontato con quello degli utenti raggiunti nel 2009 e che sfondava la barriera dei 30 milioni, saliti a 42 nel 2011.

Clicca qui per entrare

A oggi, sul sito sono presenti 7.000.000 di utenti attivi ogni giorno. Un numero davvero incredibile, per essere un portale dedicato esclusivamente ai single e che esprime il massimo delle potenzialità con la sottoscrizione di un abbonamento.

Come mai tanto successo? Uno dei meriti di questo boom spetta a una campagna comunicativa chiara ed efficace: il sito intende raggiungere i single non solo per appuntamenti di sesso ma soprattutto per dar loro la possibilità di intraprendere una relazione seria e duratura.

Iscrivendosi al sito si ha la possibilità di usufruire di due possibilità:

  1. navigare in modalità gratuita;
  2. sfruttare le opzioni aggiuntive a pagamento.

Dopo aver completato il form di registrazione, si ha accesso a un profilo che è possibile arricchire con informazioni biografiche e album fotografici.

La versione gratuita offre la funzionalità di ricerca rapida e avanzata, un modo molto comodo per navigare nell’oceano di single iscritti a Meetic.it.

Consultando il sito in modalità free, è possibile soltanto rispondere alle mail inviate dagli utenti abbonati secondo la tariffa TOP, sulla quale torneremo più avanti.

Sicuramente, a rendere famosa questa piattaforma, sono gli Eventi Meetic, veri e propri rendez-vous rivolti ai single iscritti su Meetic.it.

Dunque, la versione gratuita di Meetic.it offre davvero scarsissime possibilità di interagire con altri utenti. Viceversa, sottoscrivendo un abbonamento, si sbloccano talmente tante opzioni da far aprire un mondo di possibilità.

Ad attenuare il rammarico per le risicate opzioni a disposizione degli utenti free, dobbiamo segnalare l’ampio ventaglio degli abbonamenti che è possibile sottoscrivere, in grado di accontentare un po’ tutti.

Partiamo dalle opzioni mensili TOP e RELAX, il primo a 9,99 € e il secondo a 6,99 €. Si tratta, come abbiamo avuto modo di vedere, delle scelte più condivise da parte di chi decide di affiliarsi a Meetic.it. Ci sono poi gli abbonamenti trimestrali, a 19,99 € al mese, o semestrali, a 9,99 € al mese.

Rispetto alla modalità gratuita, l’abbonamento permette di sbloccare le opzioni:

  • sbandata, un tap inviato a un altro utente per esprimere, in modo simpatico, il proprio gradimento;
  • chat di Meetic Messenger per chattare liberamente;
  • invio e rispondi a mail.

Nonostante la sottoscrizione di un abbonamento possa rappresentare un elemento a sfavore di un sito di incontri, occorre sottolineare che il lavoro svolto da Meetic.it è davvero ineccepibile. Tutti i profili sono controllati in brevissimo tempo – talvolta anche nel giro di una sola ora – ed è praticamente impossibile creare un profilo fake su questa piattaforma. Inoltre, tra centinaia di siti di incontri per single, gli utenti di Meetic.it hanno a disposizione una sezione biografica dettagliata e accurata, che è possibile connettere anche con i social più amati.

Il sistema di ricerca, semplice o avanzata, riesce a entrare nei campi dei profili e, in questo modo, interrogando il sistema, si avrà a disposizione una selezione molto precisa dei profili che meglio soddisfano le richieste.

Dopo aver analizzato dall’interno le caratteristiche di questo sito, vediamo come funziona.

Il principio che sottende all’uso di Meetic.it è davvero semplice e classico. Esso integra il sistema del match a quello della visita.

Nel primo caso, un algoritmo analizza le preferenze espresse in fase di iscrizione per cercare gli utenti più affini a esse. Sui dispositivi di entrambi i single, è possibile scorrere l’elenco dei profili papabili per un incontro scintillante e se entrambi appongono il like, ecco realizzarsi il match.

Nel secondo caso, quando si visita il profilo di un utente, si lascia una traccia nell’apposita sezione che serve per scoprire chi ha visitato l’account. In questo modo è facile interagire (ammesso che si tratti di utenti abbonati). Non sempre, però, questa è un’opzione gradita e, anzi, alcuni preferiscono un maggiore anonimato. Meetic.it offre la possibilità di visionare i profili senza lasciare alcuna traccia di visualizzazione attivando la modalità Incognito, ma è una funzione disponibile solo per gli utenti abbonati.

A partire dal 2011, la Meetic.it ha lanciato la sua app ufficiale scaricabile gratuitamente dagli store dei sistemi Android e Iphone. I profili già registrati sul sito possono fruire anche dell’applicazione e non c’è alcuna sostanziale differenza nel passaggio dall’uno all’altro sistema, tranne che per una piccola sfumatura.

L’app, ovviamente, è un software installato direttamente sul dispositivo mobile e, pertanto, è chiaro che la memoria interna registrerà tutte le tracce virtuali, a differenza del browser, che è invece un software di navigazione da cui, periodicamente, si possono eliminare tutti i dati. Per alcuni può essere un inconveniente, aggirabile effettuando il login direttamente dal sito.

Giunti a questo punto, per tirare le somme su questo sito di incontri per single, occorre dire che le potenzialità di un sistema classico come quello del match e della visita, trovano qui il massimo della loro espressione, ma l’offerta gratuita è da considerare più una vetrina di prova che una concreta possibilità di usare la modalità free per conoscere single.

Clicca qui per entrare